Home Salute Come chiedere il rimborso UniSalute

Come chiedere il rimborso UniSalute

9 minuti stimati di lettura
0
Richiedere rimborso unisalute

Il rimborso UniSalute è tra i rimborsi che si chiedono alle assicurazioni (in questo caso Unipol) pagate in precedenza proprio per tutelarsi. Ecco come funziona e tutte le modalità per ottenere il tuo risarcimento.

Rimborso UniSalute per spese mediche

La buona notizia per chi ha sottoscritto un piano con questa compagnia di assicurazioni è che il rimborso UniSalute ticket è davvero facile!

Hai tre soluzioni per chiedere rimborso delle spese mediche e dei ticket:

  1. Fare richiesta direttamente sul sito Internet. Ti colleghi al sito con il tuo nome utente e la tua password e vai alla sezione “Nuova richiesta di rimborso”. Ora, invia la copia dello scontrino (se ci sono i nomi dei farmaci), oppure la copia degli adesivi che trovi sul retro della confezione. Invia lo stesso anche la copia dello scontrino e la copia della ricetta del medico, che attesta la malattia.
  2. Fare richiesta dall’app di UniSalute. Se hai l’app installata per smartphone e iPhone, puoi richiedere il rimborso andando sempre a “Nuova richiesta di rimborso” dal tuo profilo e mandando da lì i dati richiesti dalla procedura guidata.
  3. Inviare il modulo tramite raccomandata. Compila il modulo (te lo lasceremo alla sezione “Rimborso UniSalute Modulo/i) e invialo per raccomandata al seguente indirizzo: UniSalute S.p.A. Rimborsi Clienti – c/o CMP BO – Via Zanardi 30 – 40131 Bologna (BO). Riceverai un SMS sul tuo cellulare quando tutto arriverà a destinazione, ben prima della cartolina!

Questa procedura è valida anche per il rimborso Unisalute farmaci e per il rimborso UniSalute occhiali.

Rimborso UniSalute per ricovero ospedaliero

Cosa fare se sei assicurato con UniSalute e hai bisogno di ricoveri, oppure operazioni chirurgiche? Allora, se la struttura sanitaria è convenzionata con UniSalute (basta verificare dal sito ufficiale), non devi pagare nulla.

Paga tutto l’assicurazione, a patto di prenotare direttamente al numero verde 800.016.613. Il numero è attivo dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 19.30.

Se, invece, vai in una struttura pubblica, le cose cambiano. Devi prenotare normalmente e, quando esci dall’ospedale, dal tuo profilo, sempre a “Nuova richiesta di rimborso”, devi mandare:

  • La scheda di dismissione che ti danno quando esci dall’ospedale.
  • Le ricevute di quanto speso.
  • La cartella clinica (su richiesta, dipende dal contratto).

Come fare per prestazioni diverse dal ricovero

Se devi fare una visita o un intervento specialistico, dipende dai casi. Se la struttura è convenzionata con UniSalute, non hai il rimborso, ma, prenotando sempre con la compagnia, ottieni l’intervento o la visita gratis.

Se, invece, vai in una struttura pubblica o non convenzionata, prenota normalmente al CUP e chiedi il rimborso poi sempre dal sito, con la stessa procedura detta prima.

Dal sito, potrai vedere anche come vanno le tue richieste di rimborso e quando saranno accreditate sul tuo conto corrente.

Limitazioni della polizza

Da UniSalute non ottieni il rimborso, se:

  • Per quell’anno, hai esaurito i 1.600 Euro di spese rimborsabili. Il limite è sulle strutture convenzionate. Altri 1.600 Euro sono erogati per le spese in altri centri non convenzionati. Le spese per interventi del Servizio Sanitario Nazionale sono rimborsate senza limitazioni.
  • Le tue spese sono inferiori ai 55 Euro per singola prestazione. Questo vale solo per le strutture non convenzionate. Il tuo rimborso nelle strutture non convenzionate non è al 100%, ma al 75% di quanto speso.
  • Gli interventi dentistici nell’anno per incidenti superano i 1000 Euro di copertura della polizza.
  • Gli interventi chirurgici particolari eseguiti in strutture non convenzionate e non pubbliche superano, nell’anno, i 3100 Euro coperti dalla polizza.

Le limitazioni dipendono dal contratto che hai firmato, quindi verifica prima di chiedere un rimborso a UniSalute.

Rimborso UniSalute per gravidanza: come richiederlo

Per richiedere il rimborso per le spese sostenute in gravidanza, la procedura è sempre la stessa. Basta fare la richiesta di rimborso dal sito, se non sei andata in una struttura convenzionata o pubblica.

Hai diritto a 4 visite rimborsate (+ 2 in caso di problemi), al rimborso delle spese di ricovero e per le spese accessorie. Il massimale è di circa 1000 Euro. Nelle strutture convenzionate o pubbliche, non paghi, perché paga la compagnia.

Ricorda di inviare le fatture pagate per visite e ricovero e il certificato di avvenuta gravidanza.

Rimborso UniSalute: i moduli da compilare per richiederlo

Per ottenere il rimborso, il modulo è necessario solo se non si può usare la procedura sul sito. Il modulo si trova qui.

Potrai trovare anche le informazioni sui documenti da inviare in fotocopia per ottenere il rimborso. Il tutto va inviato a: UniSalute S.p.A. Rimborsi Clienti – c/o CMP BO – Via Zanardi 30 – 40131 Bologna (BO).

Qui trovi l’elenco dei documenti richiesti per il rimborso in base al servizio scelto.

Tutti i contatti

Per sapere come va la pratica, non hai bisogno di contattare il servizio clienti UniSalute. Trovi tutto sulla sezione di richieste di rimborso.

UniSalute ha, però, una buona sezione di FAQ e diversi contatti. Basta accedere per avere tutte le informazioni e contattare un operatore. I numeri di telefono sono:

  • 051.6386111 per la sede legale.
  • 051.320961 per il fax.
  • 800.016.613 è il numero verde attivo dal Lunedì al Venerdì, dalle 8.30 alle 19.30.
  • +39.051.6389046 è il numero per chiamare dall’estero.

Non ti resta che avviare la procedura di rimborso UniSalute online! Ricorda che è anche valida per alcune prestazioni di FondoEst, come abbiamo detto in un precedente articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche...

Come chiedere un rimborso delle spese mediche per infortunio sul lavoro

Come fare per chiedere un rimborso dopo aver fatto un incidente sul lavoro? Vediamo come s…