Home Servizi Rimborso assicurazione: quando si può richiedere e come procedere

Rimborso assicurazione: quando si può richiedere e come procedere

12 minuti stimati di lettura
0
rimborso assicurazione

Il rimborso assicurazione si può ottenere solo dopo aver sottoscritto una polizza con una compagnia di assicurazioni. Questa ha poi il dovere di rimborsare se si verifica un incidente previsto dalla copertura assicurativa. Vediamo di seguito quali sono le modalità e le procedure in base al tipo di contratto sottoscritto.

Il rimborso polizza assicurativa: come funziona per i viaggi

Il rimborso della polizza assicurativa di viaggio si può ottenere se:

  • Il viaggiatore ha dovuto affrontare delle spese mediche.
  • Sono avvenuti imprevisti come: annullamento volo per motivi di salute, oppure per lutto, o ancora se il bagaglio è andato perso dopo il chek-in.

Per le spese mediche, è importante ricordare che si perde il diritto al rimborso se le spese sono anticipate dalla compagnia. Se, invece, è stato il passeggero a pagare, ecco quali sono le modalità per richiedere il giusto indennizzo (valide anche in caso di annullamento).

La prima cosa da fare è inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo riportato sui documenti della polizza. Si dovranno inviare:

  • Il modulo compilato (un modello utile si trova a fine articolo).
  • Le copie delle fatture che attestano gli avvenuti pagamenti da rimborsare (anche i documenti dei pagamenti delle penali per l’annullamento del viaggio vanno inseriti qui).
  • La copia del contratto assicurativo.
  • La copia dei documenti di riconoscimento.

La compagnia di assicurazioni ha tempo 30 giorni lavorativi per inviare il rimborso direttamente sul conto corrente dell’assicurato.

Il rimborso assicurazione auto

Il premio assicurativo può essere rimborsato solo se:

  • Il veicolo assicurato è stato rubato, venduto o demolito.
  • Si vuole portare l’auto all’estero.

Infatti, per ottenere il rimborso dell’assicurazione, è necessario essere in regola con il pagamento della polizza RCA e avere un documento che certifica che il veicolo non è più di proprietà e non può circolare.

I documenti da inviare alla compagnia di assicurazione tramite raccomandata, oltre il modulo, saranno:

  • Il certificato assicurativo e il contrassegno dell’auto (in originale, è bene farsi delle copie prima di spedire, oppure portare la documentazione di persona dove possibile).
  • La denuncia del furto, oppure i documenti di demolizione, o ancora i documenti del passaggio di proprietà del mezzo.

Il premio della polizza, però, non potrà essere rimborsato al 100%, perché saranno trattenute le spese legali.

Rimborso diretto assicurazione: cos’è

Il risarcimento diretto è una procedura regolata dal Decreto Bersani nel 2007. Se avviene un incidente tra due auto in Italia, nella Repubblica di San Marino o nel Vaticano, e nessuno dei due riporta danni fisici con un’invalidità superiore al 9%, allora si può fare questa procedura.

Una volta compilato il modulo CID, si potrà ottenere rimborso direttamente dalla compagnia di assicurazioni. Ecco di seguito come funziona.

Tempi e modalità del rimborso sinistro assicurazione

Hanno diritto all’indennizzo tutti coloro che hanno una polizza RC Auto o Moto (obbligatorie secondo la normativa italiana per chi possiede un veicolo a motore) e sono coinvolti in un sinistro.

In questo caso, è importante partire subito con la compilazione della contestazione amichevole (modello CID), avendo cura di indicare anche i dati assicurativi dell’altra persona coinvolta nell’incidente.

A questo punto, con la Polizia Municipale, si provvede alla denuncia del sinistro. Infine, si invia tutto alla compagnia di assicurazioni tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Oltre al modulo compilato e firmato, ecco cosa si deve inviare.

  • La copia del CID.
  • Le copie dei documenti di riconoscimento e del contratto assicurativo.
  • Le eventuali copie di referti medici, foto dei danni subiti dall’auto (solo se si ha la polizza Kasko) e altri documenti necessari per poter ottenere un rimborso completo.

Entro 30 giorni, la compagnia di assicurazioni effettua una proposta di liquidazione. Se non c’è accordo, i tempi possono allungarsi fino a 60 giorni lavorativi. Infine, i giorni diventano 90 se c’è da accertare danni fisici.

Infatti, la compagnia dovrà accertare con un perito terzo quali sono i reali danni e provvedere al rimborso. Per aprire la procedura di liquidazione, la compagnia darà un primo acconto con la sua proposta. Se non viene accettata, questo acconto si può tenere e si potranno avviare le procedure poi a livello legale. Altrimenti, si accetta la liquidazione come rimborso dell’assicurazione.

Chi ha diritto al rimborso in caso di sinistro

Come detto, saranno necessari almeno 30 giorni lavorativi per ottenere un indennizzo in caso di incidente.

In più, se è l’assicurato ad aver causato l’incidente, allora la compagnia sarà tenuta a risarcire chi ha subito il danno e dovrà valutare tutto e i tempi si allungheranno. In questo caso, chi ha causato l’incidente non ha diritto al rimborso. La vittima del sinistro, invece, ha diritto al risarcimento danni.

Nella procedura ordinaria, invece, l’interessato deve spiegare alla compagnia di assicurazioni cosa è successo nel documento di richiesta di rimborso, con ogni dettaglio utile. In questo caso, la compagnia potrà scegliere di rifiutare la richiesta (motivandola), oppure di fare un’offerta di liquidazione come rimborso assicurativo.

Modulo di rimborso: un modello utile

Prima di usare questo modello da copiare e incollare, si consiglia di verificare se la propria compagnia di assicurazioni non abbia già dei modelli standard a disposizione. In tal caso, è bene utilizzare quelli.

[nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, PEC eventuale dell’assicurato] [Indirizzo della compagnia di assicurazioni]

Oggetto: Richiesta di rimborso per [annullamento viaggio/spese mediche/sinistro/premio assicurativo]

Il sottoscritto [nome, cognome, data di nascita, indirizzo], con contratto assicurativo n°… presso di Voi, stipulato in data xx/xx/xxxx con La presente richiede rimborso per [annullamento viaggio/spese mediche/sinistro/premio assicurativo].

Quindi, informa che:

[Inserire qui i dati di viaggio/i dettagli del sinistro/le date di demolizione – furto -vendita – passaggio all’estero del veicolo].

Infine, con La presente si richiede il rimborso per [spese sostenute/premio non goduto/risarcimento diretto, oppure ordinario] entro 30 giorni lavorativi dal ricevimento di questo documento. Mi riservo di passare alle vie legali qualora questa richiesta non avesse esito entro i tempi previsti.
Per il rimborso, richiedo l’accredito sul conto corrente n° [inserire il codice IBAN].

Si allegano:

  • Copia dei documenti di riconoscimento.
  • Copia del contratto assicurativo.
  • Modulo CID/copia delle fatture pagate/certificato assicurativo e contrassegno dell’auto in originale/copia della denuncia di furto/copia di documenti di demolizione o di passaggio di proprietà del mezzo.

Cordiali saluti.

[Luogo, data e firma]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche...

Risarcimento colpo di frusta: la procedura completa

Il risarcimento colpo di frusta viene erogato a seguito di un incidente, quando si ha una …